Skip to content

Acquisto casa giovani: tutte le nuove opportunità!

Il Decreto Sostegni bis è entrato in vigore il 26 maggio portando con sé interessanti agevolazioni per gli under 36 che vogliono acquistare una casa.

Vediamo più nel dettaglio quali sono gli aiuti previsti per giovani con ISEE inferiori ai 40 mila euro.

Mutui prima casa under 36

Cominciamo parlando di mutui: per gli under 36 la norma prevede che i finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo sono esenti dall’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concessioni governative.

Inoltre l’articolo 64 della legge stabilisce che il Fondo di garanzia per la prima casa gestito da Consap venga rifinanziato sia per quest’anno sia per il 2022.

Il Fondo Consap, che già offriva la garanzia statale alle banche fino al 50% del prezzo dell’immobile per mutui che non superino il valore di 250 mila euro, adesso eleva la copertura all’80%.

In più il Decreto del premier Draghi  estende l’accesso al Fondo anche ai lavoratori autonomi e innalza il requisito anagrafico per fare domanda da 35 a 36 anni di età.

Agevolazioni fiscali sull’acquisto

Vengono introdotti importanti sgravi fiscali per l’acquisto della prima casa da parte dei giovani under 36.  Nel dettaglio:

  • è prevista l’esenzione dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale;
  • chi acquista direttamente dal costruttore, quindi nella compravendita soggetta al pagamento dell’IVA, matura un credito d’imposta da portare in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e sulle denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito, o in diminuzione delle imposte sui redditi delle persone fisiche o da utilizzare in compensazione. Il credito d’imposta, in ogni caso, non dà luogo a rimborsi. A questo proposito la norma non contiene un esplicito riferimento al requisito reddituale che, come abbiamo detto, consiste nell’ISEE inferiore a 40.000 euro. Tuttavia potrebbe trattarsi semplicemente di una dimenticanza e di certo l’Agenzia delle Entrate interverrà a breve per chiarire questo aspetto.

Sottolineiamo che tutte queste agevolazioni sono valide esclusivamente per atti che riguardano immobili non di lusso (sono  escluse le categorie A1, A8 e A9) destinati a  diventare la prima casa dell’acquirente,  e che saranno valide fino al 30 giugno 2022.

Per restare  aggiornato sulle ultime notizie seguici qui sul blog dell’Agenzia Immobiliare Area e sulla nostra pagina Facebook, e per maggiori informazioni contattaci o vieni a trovarci in Via Cavalca 3 a Pisa.

A presto!

Luca Nardi e Marco Donati

Published inSettore Immobiliare

Be First to Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.