Salta al contenuto

Il Comune di Pisa è il più efficiente e virtuoso d’Italia.

I dati dello studio dell’Osservatorio sui Conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano parlano chiaro: Pisa guida la classifica dei Comuni più efficienti dal punto di vista finanziario.

Uno studio condotto dall’Osservatorio sui Conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano, diretto dal professor Carlo Cottarelli, ha stabilito che il Comune di Pisa è il più virtuoso tra i 52 Comuni capoluogo di Regione a statuto ordinario con più di 80.000 abitanti presi in esame.

Sulle informazioni raccolte da SOSE spa, una società partecipata dal Ministero delle Finanze e da Banca d’Italia, sono stati elaborati dati relativi ai fabbisogni standard calcolati tenendo conto della dimensione del territorio, della popolazione e della situazione finanziaria caso per caso e sono stati messi a confronto attraverso due parametri: l’indicatore di spesa e quello di offerta dei servizi.

L’indicatore di spesa dice di quanto la spesa di un Comune differisce dal fabbisogno standard che un Comune con quelle caratteristiche dovrebbe avere. Per determinarlo si è tenuto conto di 6 voci:

  • budget,
  • funzionamento uffici amministrativi,
  • istruzione pubblica,
  • attività sociali,
  • viabilità e territorio,
  • polizia locale.

Invece per quanto riguarda l’offerta dei servizi sono stati presi in esame diversi parametri, dalla raccolta differenziata al numero di bimbi nelle scuole, dalle rimozioni dei veicoli alle sanzioni.

Un Comune è efficiente se la differenza tra i due indicatori è positivo, secondo il principio per cui più spende, più deve essere in grado di fornire servizi adeguati ai cittadini.

A quanto pare, Pisa batte tutti gli altri Comuni presi in esame con un bel distacco, occupando il primo posto della classifica perché con una spesa non molto al di sopra della media offre servizi superiori.

L’indicatore di efficienza attribuito alla nostra città è di 139,50 punti.

Nelle prime 10 posizioni seguono:

  • Parma (85,31)
  • Padova (71,92)
  • Piacenza (71,31)
  • Cesena (61,38)
  • Reggio Emilia (61,26)
  • Prato (57,86)
  • Bologna (56,71)
  • Treviso (55,78)
  • Bergamo (51,12).

Prendendo atto dei risultati di questo studio, Pisa aggiunge un tassello in più alla sua fama prestigiosa, che la rende agli occhi di tutti già una città ricchissima di eccellenze culturali e artistiche ed un riferimento nel campo dei servizi sanitari.

Il fatto che il Comune della Torre Pendente si distingua in modo così positivo e netto rispetto agli altri per efficienza e numero di servizi offerti costituisce un motivo in più per scegliere di vivere in questo territorio.

Se immagini qui la tua prossima casa, a trovarla ci pensiamo noi dell’Agenzia Area Immobiliare!

Siamo pronti a realizzare il tuo desiderio, non ti resta che contattarci… Ti aspettiamo!

Luca Nardi e Marco Donati

Published inVivere a Pisa

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *